Condividi News su:
Rifiuti preziosi: verso un’economia circolare e sostenibile

Il pacchetto normativo sui rifiuti spinge l’Europa verso un nuovo modello industriale e di società, sostenibile e circolare, con l’obiettivo di stimolare e regolamentare la realizzazione di prodotti che mantengano il loro valore aggiunto il più a lungo possibile, riducendo la quantità di scarti.

La transizione verso questo nuovo paradigma implica un radicale coinvolgimento di cittadini, attori sociali ed economici. L’approccio integrato non considera solo i rifiuti, ma implica azioni per promuovere l’economia circolare in ogni fase della catena del valore, dalla produzione alla riparazione, fino ai prodotti secondari e coinvolge tutti gli attori, sia dal lato industriale che del consumo finale. Diventano prioritarie aree come la progettazione, i processi di produzione, il consumo, la gestione dei rifiuti, il riutilizzo delle materie prime secondarie.

In questa nuova visione cittadini, aziende, ricerca ed Istituzioni sono componenti di sistema compiuto. In Campania, negli ultimi anni, si percepiscono significativi segnali di innovazione e di cambiamento da parte delle istituzioni, SME, università, cittadini, sempre più consapevoli nella fase dell’acquisto e della gestione dei rifiuti.
Quali sono le opportunità dell’economia circolare per il territorio campano? Quali sono i gap metodologici e operativi da colmare? Come è possibile connettere tra di loro tutti gli attori della società? La Regione Campania come intende contribuire alla definizione del manifesto europeo sulle bioeconomie?

Se ne parlerà alla Tavola Rotonda “Rifiuti preziosi: verso un’economia circolare e sostenibile”, per chi volesse partecipare l’incontro si terrà sabato 27 maggio, dalle ore 9.00 alle ore 12.30, presso la Sala "Rari" Biblioteca Nazionale in Piazza del Plebiscito, Napoli. In particolare, vorrà presentato al pubblico le attività di formazione nonché gli sbocchi lavorativi del Master in Bioeconomy in the Circular Economy (BIOCIRCE).
“Rifiuti preziosi: verso un’economia circolare e sostenibile”

Sono stati invitati
Vincenzo Lipardi, segretario generale, Città della Scienza
Andrea Cozzolino, vicepresidente commissione per lo sviluppo regionale, Parlamento Europeo
Fulvio Bonavitacola*, vicepresidente con delega all’ambiente, Regione Campania
Valeria Fascione*, assessore alle Start up, Innovazione e Internazionalizzazione, Regione Campania
Amedeo Lepore*, assessore allo Sviluppo Economico, Regione Campania
Giampiero De La Feld, CEO, ENCO Engineering and Consulting
Alessandro Piccolo, professore di chimica agraria, Direttore CERMANU, Università degli Studi di Napoli Federico II
Alessia Guarnaccia,CEO, Pandora Group
Giovanni Sannia*, professore di biologia molecolare, direttore Master BIOCIRCE, Università degli Studi di Napoli Federico II
Simona Bonafè, membro della Commissione per l’ambiente e relatrice del Pacchetto sull'Economia Circolare, Parlamento Europeo
Modera: Antonio Cianciullo*, direttore Materia Rinnovabile, La Repubblica



Tag cloud
Imprese Innovazione Smart cities